Moda

Ansia al bando, da Michael Kors si sogna la Polinesia

Estate in Technicolor da Veronica Beard e Carolina Herrera

Michael Kors © AP

 "Una pasticca di Xanax contro gli attacchi d'ansia di questi giorni": cosi' Michael Kors ha definito la collezione per la prossima primavera estate mandata in passerella al Pier 17 del porto di South Street, la Statua della Liberta' inghiottita dalla nebbia in una New York dal cielo grigio e piovigginoso come essere a Londra, Amsterdam, Berlino. "Un invito a sognare un'isola della Polinesia francese", ha detto lo stilista che quest'anno ha chiesto alla pittrice australiana Cristina Zimbel di disegnare immagini che ispirino ottimismo e gioia di vivere.
    E dunque al bando l'ansia e largo alla fantasia di un vero paradiso in terra: gonne stampate di motivi solari prendono il vento come vele sul mare, pantaloni palazzo superscampanati e dipinti a mano a cui abbinare la maglia a strisce piu' oversize possibile rubata al boyfriend. Nel mondo di Kors per la prossima estate o e' tutto mischiato o tutto coordinato: come nell'abitino di broccato floreale anni 50 abbinato alle "mules" dello stesso broccato decorate con la stella marina di diamanti.
    Dalla borsa da spiaggia spunta l'asciugamano di cachemire. E' un mix anche di media invece nello stesso abito tagliato sbieco: georgette di seta, pelle e pizzo. "Cerchiamo di interpretare la bellezza della diversità" spiega Kors la cui sfilata, anche nel casting di modelli e modelle, fotografa un mondo fatto di "facce, razze e bellezze diverse". Nicole Kidman era in prima fila a veder sfilare pezzi preziosi come la borsa di pitone dipinta a mano in Toscana. E sempre di alto artigianato sono i sandali con appliques di pitone ricamate a mano sulla zeppa. Kors ha scelto per la sfilata una location della New York che cambia e si rinnova. Il Seaport sta diventando nuovo magnete per lo shopping elegante grazie al negozio di Carla Sozzani, 10 Corso Como, che ha aperto la scorsa settimana proprio davanti al Pier 17 e in cui Michael ha in vendita una "capsule collection".
    In Technicolor e' anche la collezione "Concrete Jungle" delle cognate Veronica Beard. In due hanno otto figli ma un solo solo brand, venduto in Italia da Luisa Via Roma, Net-a-porter e Moda Operandi. Veronica Miele e Veronica Swanson hanno sposato due fratelli (Beard per l'appunto) e nel 2010 creato il brand che porta il loro nome. La collezione Primavera Estate 2019 e' un'esplosione di fiori e di colori vibranti su tailleur e sinuosi abiti che sottolineano la silhouette, delle proposte per un guardaroba perfetto per la metropoli urbana ma anche per le calde notti tropicali. La linea che le due stiliste presenteranno in in un road show europeo - una tappa in ottobre e' anche a Milano - celebra l'indipendenza e la sicurezza della donna di oggi.
    E sempre in fatto di colori, supervariopinta e' anche la prima collezione Carolina Herrera firmata Wes Gordon. Anche troppo, e troppo di tutto, secondo Robin Givhan, la veterana della moda del Washington Post che ha sentenziato: "Vestiti cosi' dolci ti fanno male ai denti".
    (ANSA).
   

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:
  • di Alessandra Baldini
  • NEW YORK
  • 13 settembre 2018
  • 00:51

Condividi la notizia