Moda

Chanel al Grand Palais, Lagerfeld sfila nella foresta

Dominano nero, marrone e verde scuro. New entry è la pochette

 © ANSA

Per il pret-a-porter autunno inverno 2018-2019, Karl Lagerfeld - che ha ormai abituato all'allestimento grandioso della sfilata Chanel, evento fra i più attesi della fashion week - resta ispirato al tema della natura. Dopo aver fatto sfilare le sue modelle sullo sfondo dello spettacolo delle cascate del Louberon, in Provenza, per la collezione primavera-estate 2018, Lagerfeld sceglie ancora il tema naturale, dell'aria aperta e del verde. Sempre nel magnifico scenario del Grand Palais, il maestro ha ambientato stavolta l'evento più atteso in una foresta nel periodo autunnale, ricoperta da un tappeto di foglie da cui si ergono piante secolari caduche. A rafforzare la profondità dello scenario e la maestosità dell'insieme è stato allestito un podio specchiato dal quale le modelle hanno fatto il loro ingresso sulla scena. Il bouclé di Chanel è stato reinterpretato nelle sue forme classiche nei colori invernali come il nero, il marrone ed il verde scuro. I cappotti scuri sono presentati con forma over e taglio lungo. I blazer e le gonne lunghe, oltre ai colori scuri, riprendono la fantasia delle foglie con colori più accesi. Sfilano piumini corti e lunghi trapuntati con inserti lurex. L'elemento metallico dell'ottone brunito che caratterizza le striature delle foglie è presente nei dettagli delle giacche e negli accessori, come gli stivali "cuissard" e i collant. Il finale è dedicato alla collezione da sera in cui la prima uscita vede protagonista Kaia Gerber. Il nero impera in tutte le uscite, declinato sul lungo ed arricchito con preziosi inserti in pizzo. In questa parte di collezione il classicismo del colore nero sottolinea negli accessori l'intervento di colori più "chimici" come il rosso, il blu royal, il verde ed il fuxia. La new entry di questa collezione è la hand bag pieghevole e portata come una pochette, che rimanda ad una moda degli anni Settanta. Le scarpe sono stringate e a tacco basso che, come gli stivali, danno un'idea di stile facilmente accessibile. Sotto la volta vetrata del Grand Palais, sempre più la "casa" di Chanel - che vi sfila dal 2005 - c'erano al solito le star più glamour: da Keira Knightley in abito lungo di tweed a Carla Bruni con un look rock e sexy. Il Grand Palais chiuderà tre anni, dal 2020 al 2023, per profondi lavori di ristrutturazione. Chanel parteciperà come mecenate con una cifra record, 25 milioni di euro (su un totale di oltre 400). 

   

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:
  • Redazione ANSA
  • PARIGI
  • 06 marzo 2018
  • 19:50

Condividi la notizia