Lusso

Dal Des Bains ritrovato a Ca' Sagredo, posti e party top del festival di Venezia

Le lounge degli sponsor sono i nuovi salotti

Palazzo Contarini Polignac a Dorsoduro, Venezia © Ansa

Tadzio e Gustav tornano a casa. L'Hotel des Bains, il complesso liberty che per il cinema è Morte a Venezia di Luchino Visconti, chiuso da anni, svuotato (arredi originali venduti all'asta, un colpo al cuore di ogni cinefilo), dopo un progetto immobiliare non andato in porto, riapre seppure il suo percorso di restauro non sia ancora finito. E nei saloni Visconti e Thomas Mann, dove la Biennale di Venezia ha allestito una mostra pop up con volti e immagini dell'Archivio storico (27 agosto - 16 settembre), proprio il Des Bains con la sua immagine identitaria è la location più suggestiva di Venezia 75, accanto ai luoghi 'classici' come il Palazzo del Cinema e il Casinò, con le sue linee razionaliste e il bianco abbacinante del marmo, il moresco hotel Excelsior sulla cui spiaggia si celebra l'elegante rito dell'inizio e della fine ufficiali del festival.
La Mostra del cinema (dal 29 agosto si conclude il 9 settembre con la cerimonia dei Leoni d'oro assegnati dalla giuria presieduta da Guillermo Del Toro) è motore di eventi, masterclass, premi, cocktail e feste per accogliere il cast dei film o promuovere sponsor e ogni anno diventa questo 'indotto' occasione di scoperta di posti tra il Lido e Venezia.
Ca' Sagredo è uno di questi: a Campo di S. Sofia a Rialto, in piena Venezia, ​un elegante palazzo patrizio del XV secolo con sale contenenti persino opere di Tiepolo, è diventato hotel extralusso e apre agli ospiti del Premio Kineo per una cena di gala il 2 settembre, che segue la premiazione al Lido sotto la tensostruttura sulla spiaggia dell'Excelsior. Presieduto e ideato da Rosetta Sannelli e prodotto da Tiziana Rocca, il Kineo festeggia quest'anno la 16 edizione, con la modella Annabelle Belmondo, l’attrice e madrina per la solidarietà Stella Egitto, gli artisti premiati e gli sponsor della manifestazione come Ferragamo Parfums.

Sull'isola della Giudecca con le viste mozzafiato, tra le più belle di Venezia, preferito negli anni da George Clooney, Julia Roberts, Tom Hanks per citarne alcuni, il Belmond Hotel Cipriani è quest'anno il buen ritiro, secondo indiscrezioni, della star più attesa: Lady Gaga, protagonista di A Star is a born, di e con Bradley Cooper. Agli Antichi Granai della Repubblica, sempre al Cipriani il 31 agosto, il Franca Sozzani Award, la seconda edizione del premio Condè Nast, assegnato quest'anno all'attrice messicana, attivista per i diritti sociali, Salma Hayek.
In posizione strategica a Dorsoduro, con un affaccio spettacolare sul Canal Grande nel cuore della città, il palazzo Genovese diventato Sina Centurion Palace è cresciuto anno dopo anno per il supporto glamour alla Mostra del cinema: ogni sera un evento esclusivo, oltre alla gift room per il cui invito riservato alle celebrities si fanno carte false, Dall'evento charity organizzato da Diva e Donna (con l'associazione contro i disordini alimentari Never Give Up) il 30 agosto con Elisa Isoardi premiata, alla cena riservata in onore di Spike Lee e David Cronenberg il 1 settembre, alla serata di beneficenza organizzata da quel gruppo di amici e artisti che ha fondato #Everychildismychild il 4 settembre per raccogliere fondi all'iniziativa lunare il 6 settembre serata dedicata al docu-film sulla base lunare “Lunar City” con la presenza della NASA e degli astronauti Paolo Nespoli e Roberto Vittori.
La Fondazione Guggheneim nel museo Peggy Gugghenheim che è uno dei posti incantati di Venezia sarà palcoscenico il 5 settembre della cerimonia per il premio Mimmo Rotella.

Palazzina Grassi, altro luogo in di Venezia 75, spegne le luci e accende la musica dando vita a Palazzina The Club, con una programmazione di “after party” assolutamente unica in città, dove si alternernano DJ di fama internazionale e ospiti d’eccezione. L’apertura di Palazzina The Club di mercoledì 29 agosto è affidata a Samuel dei Subsonica, mentre la star Bob Sinclair è attesa per il 5 settembre. Lo stesso palazzo albergo apre il 3 settembre al cast di Van Gogh – At Eternity’s Gate dell’artista e regista Julian Schnabel, che torna alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia con l’atteso ritratto dell’iconico pittore,  interpretato da Willem Dafoe.

A Palazzo Contarini Polignac il 2 settembre cena in onore dei neo sposi Vincent Cassel e Tina Kunakey organizzata da Vanity Fair e Tendercapital per 100 ospiti, attesi anche Joaquin Phoenix e il regista Jacques Audiard.

 Il quartier generale di Netflix, la piattaforma di web streaming diventata colosso produttivo e distributivo (a Venezia 75 con ben 6 film) è nell'oasi esclusiva dell'Isola delle Rose, resort extralusso della Jw Marriott con panorama sullo skyline di Venezia, giardini lussureggianti e il restauro conservativo dell'archistar Matteo Thun

​Al Lido l'edificio liberty moreschi, il Grande Albergo Ausonia Hungaria, con la parete di mosaici fiorati sulla facciata, è ancora un luogo di eventi strategico per la mostra con la Cinema Lounge . Il circolo Golf Venezia Alberoni vive il suo momento il 3 settembre con la quarta edizione di Vanity Fair Star-Am. Tanti i nuovi 'salotti' dove tra junket, set fotografici internazionali, cocktail, after party si declinano, proiezioni di film a parte, i giorni della Mostra del cinema. Organizzati dagli sponsor della mostra sorgono anche come nuovi spazi pop up al Lido. E' il caso della Lounge Campari all'inizio del red carpet (con nuovo cocktail dedicato), già diventato ambito place to be di quest'anno, della Lounge Lexus davanti al Casinò sulla Terrazza affacciata sulla spiaggia (ospiterà tra l'altro la più classica delle feste della Mostra, quella di Ciak il 5 settembre) dove accanto si mangia alla tavola dello chef internazionale Tino Vettorello. Anche i saloni dell'Excelsior ospitano lounge, come quella Pegaso e le classiche Fondazione ente dello spettacolo e regione Veneto, e Filorga supporter del premio Soundtrack Stars Award, il premio sulla migliore colonna sonora, mentre al terzo piano del Casinò dal salone beauty di Giorgio Armani e Kerastase truccatori e parrucchieri si adoperano per rendere belli gli ospiti del festival, membri della giuria e cast. 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:
  • dell'inviata Alessandra Magliaro
  • 02 settembre 2018
  • 10:00

Condividi la notizia