Design & Giardino

Spazi esterni, 5 suggerimenti di design per godere di balconi e giardini

Materiali sostenibili, piante ovunque e domotica per un unico obiettivo, il relax

@ Carolyn Reyes Houzz © ANSA
  • Redazione ANSA
  • 10 agosto 2019
  • 00:25

Spazi esterni a tutto relax. Creare uno spazio rilassante e distensivo, che permetta di dimenticare le incombenze quotidiane immergendosi in un ambiente più naturale è la motivazione della gran parte di chi rinnova o progetta un giardino o un balcone. Non è tanto il ricevere ospiti o mangiare fuori quando godere al massimo per se stessi dei benefici che si hanno dagli spazi esterni. Leonora Sartori, Editor di Houzz Italia, svela 5 suggerimenti di design individuati dalla community internazionale del portale on line, per godere al massimo degli spazi esterni:

1. Come ottenere il meglio dal piccolo
Con oltre 40 milioni di visitatori unici mensili e più di 2,4 milioni di professionisti del settore casa, Houzz è testimone dei nuovi trend abitativi: in fatto di spazi esterni, la maggior parte degli italiani ha a che fare con una terrazza più che con un giardino. Una cosa è certa: se si dispone di uno spazio outdoor, bisogna valorizzarlo. Il consiglio è quello di ottimizzare lo spazio giocando su piani sfalsati: ripiani, tavolini, angoliere, piccole consolle da appoggiare a muro, ma anche piccoli scaffali e mensole a parete, sono indispensabili quando lo spazio è poco. Lavorare su più piani può diventare una grande risorsa per organizzare il verde, ottimizzare i centimetri e portare all’esterno tutto ciò che serve.

2. Piante, ovunque
Il desiderio di giardini selvaggi che ci riportino il più possibile all’idea del bosco - in piccolo, certo! - è davvero molto sentita. Il verde fa la differenza, e l’interesse verso piante e fiore è crescente. Non solo le piante creano privacy evitando gli sguardi più curiosi, ma creano un’oasi di quiete. Il suggerimento in più? Privilegiare il verde che richiede una facile manutenzione, sarà più facile ottenere un outdoor rigoglioso.

3. Verso la sostenibilità
E' importante considerare alternative eco-compatibili nelle proprie case, andare verso un design sostenibile. Nei progetti di costruzione o ristrutturazione sono inclusi sempre più spesso materiali che possono essere riciclati. Bambù, vimini e legno riciclabile sono opzioni adatte per pareti divisorie, rivestimenti e persino mobili. La pietra naturale, l'eco-vetro e il terrazzo sono materiali ecologici che possono essere utilizzati come controsoffitti

4. Atmosfera rustica
Se negli interni i gusti degli italiani sono aperti ad una varietà di stili e suggestioni, negli esterni continua a prevalere un immaginario rustico ma semplice e lineare, dove si scelgono materiali naturali che restituiscono un senso di relax e di ritorno alle radici. Si opta allora per il legno, separé di canna, candele e tessuti leggeri e naturali per decorare le tavolate. Un’immagine che rimanda ai pergolati accoglienti delle case di campagna, un classico italiano che piace ancora e non passa mai di moda, come dimostrano i trend delle fotografie di spazi esterni più salvate su Houzz. Le differenze generazionali si notano nella scelta degli arredi: pouf o amache per i più giovani e sedie art decò che ricordano i balconcini di Parigi e sdraio per i più adulti.

5. Giardino 4.0
Il giardino e tutti gli spazi esterni rappresentano il luogo del relax solo se ben organizzati e se possono essere vissuti senza complicazioni. Ambienti ospitali necessitano di arredi e complementi ponderati in funzione dei diversi usi che si farà dello dello spazio e delle esigenze di chi lo vivrà. Negli ultimi anni anche la domotica per esterni ha vissuto una grande evoluzione. Dispositivi di irrigazione comandati da applicazioni per smartphone, timer impostati per le accensioni automatiche e luci ad incasso comandate o collegate agli impianti di diffusione sonora e videosorveglianza, sono sempre più in uso.