Beauty & Fitness

Il trucco? E' permanente per due milioni di italiani

Il più popolare è il tatuaggio che ricostruisce le sopracciglia

La ricostruzione delle sopracciglia sono tra gli interventi di trucco permanente più richiesti © ANSA

   Sono 2 milioni gli italiani che ricorrono al “trucco permanente. Un vero esercito che trova i suoi esperti riuniti a Roma in un contest che vede gareggiare 52 star internazionali della dermopigmentazione, giudicati da una giuria composta da 16 esperti, compresi i maestri del settore.

   Il Trucco Permanente è ormai una tendenza sempre più forte in Italia, circa 200.000 imprese operano nel settore, in crescita costante anno dopo anno. Sembra che degli oltre 2 milioni di italiani che hanno scelto il “trucco permanente”, la gran parte sono donne, ma gli uomini non sono pochi: sopracciglia sopratutto per il pubblico femminile, l’”effetto rasato” per gli uomini. Ma anche interventi paramedicali. A Roma si svolge un vero e proprio 'campionato' nazionale dermopigmentisti nello Spazio Eventi Tirso, con i nomi più famosi del settore.

   ALEXANDER SIVAK (Russia) con un trattamento labbra con tecnica effetto volume, CAROLE EVERARD (Belgio) esegue un trattamento su sopracciglia con tecnica "effetto polvere", JULIA ROZGON (Ucraina) con un trattamento di correzione su sopracciglia utilizzando colori skin tone. CHERRY LIU (Taiwan) esegue un gioco di luci ed ombre nella palpebra inferiore. HELEN DOLGUSHEVA (Grecia) con un trattamento sopracciglia su alopecia universale. HOLGER HOFFMANN (Germania) esegue un trattamento su sopracciglia con tecnica "Ombrè Balayage". 

Il settore ormai è cresciuto moltissimo in Italia, con migliaia di professionisti e posti di lavoro. Ed è crescita molto anche la formazione professionale: il nostro paese esprime diversi talenti riconosciuti anche all’estero. 

  "Ognuno ha la sua tecnica - spiega Giuseppe Ribaudo, di origini siciliane, arrivato lo scorso anno 15esimo su 102 concorrenti da tutto il mondo nella prima gara di trucco permanente italiana che si è tenuta a Roma - ma è importante seguire le norme igieniche come da indicazioni del ministero della salute. Vale per tutti. Aghi e piani dì'appoggio devono essere sterilizzati e l'operatore deve usare camici usa egetta, guanti mascherina, occhiali. L'inchiostro viene messo in contenitori monouso. Nella gara vengono concessi 15 minuti solo per la preparazione del tavolino che va avvolto con la plastica". 

   I timori di molti sul tatuaggio permanente delle sopracciglia riguardano i colori che possono virare col tempo verso il blu viola. "io dico che bisogna usare pigmenti adatti alla persona e al colore delle sopracciglia vere. Inolte consiglio di fare prima di procedere una prova allergica dell'inchiostro su un braccio.  Il colore per la definizione delle sopracciglia non vira, casomai va ribattuto dopo sei mesi un anno perchè tende e sbiadire. Per quanto riguarda invece il contorno delle labbra, i pigmenti vermigli sono natuali e non cambiano colore in nessun caso".   

     

  • Patrizia Vacalebri
  • 14 ottobre 2018
  • 09:14

Condividi la notizia