Aosta sperimenta le 'Medie artigianali'

In due istituti si insegnerà a restaurare mobili e creare oggetti

Redazione ANSA AOSTA

Non è mai troppo presto per imparare i "saperi artigianali", anche a partire dalla scuola secondaria di primo grado. Ecco perché la Valle d'Aosta, la prima in Italia, vara le 'Medie artigianali', dove ai ragazzi si insegnerà a restaurare mobili, a costruire oggetti e costumi tradizionali. Sull'onda di una sensibilità diffusa nella regione alpina per l'artigianato tipico di tradizione in legno, ferro, tessuto e altri materiali, a partire da febbraio due scuole (nella Valdigne e nella valle del Grand-Combin) inizieranno a formare gli artigiani-artisti in erba, in collaborazione con Ivat, l'istituto regionale che si occupa della valorizzazione e promozione di questo settore. Saranno coinvolti circa 150 alunni.

In un caso ci si concentrerà sulle tecniche del restauro (ligneo e pittorico), nell'altro sulle produzioni che ruotano intorno al carnevale (maschere in legno e abiti). L'obiettivo dei prossimi anni è di istituzionalizzare una 'scuola media a indirizzo artigianale-artistico': "La nostra è una sperimentazione, - precisa l'asssessora regionale all'istruzione Chantal Certan - il Miur non prevede ancora questo indirizzo, ma contiamo di essere i capofila di una novità nazionale".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA