Anziano aggredito, rapinatore a processo

In video il pestaggio. Sospettato anche per altra aggressione

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 23 AGO - Andrà a processo per tentato omicidio con rito abbreviato a settembre Chestor Caldararu, romeno di 29 anni che il 20 aprile scorso colpì con due pugni in faccia un anziano di 78 anni, mentre tornava a casa, davanti al portone di una palazzina in via Valtorta, a Milano, per rapinarlo dell'orologio e dei pochi contanti che aveva in tasca e facendolo finire in coma.
    Il 29enne, tra l'altro, è sospettato di aver aggredito pochi giorni prima con le stesse modalità e nella stessa strada anche un altro anziano, tanto che gli investigatori della Squadra mobile, coordinati dal pm Michela Bordieri, dopo aver fatto approfondimenti su alcune denunce per rapine violente, gli hanno notificato un altro avviso di conclusione indagini. Il pestaggio brutale del 78enne era stato anche ripreso da una telecamera di sorveglianza: nelle immagini si vedeva l'anziano rientrare a casa con un sacchetto della spesa, il romeno in agguato che improvvisamente lo colpiva e la vittima che cadeva battendo la nuca a terra, prima di essere derubato dal rapinatore che lo lasciava agonizzante sul selciato. Gli agenti hanno arrestato Caldararu nella notte tra il 21 e il 22 aprile nel suo appartamento in zona Villa San Giovanni e in casa aveva ancora gli abiti indossati durante l'aggressione. Il romeno ha confessato davanti agli inquirenti e nel frattempo un 85enne, come raccontato lo scorso maggio in un'intervista a Il Giorno, dopo aver visto in tv il volto del romeno lo ha riconosciuto come l'uomo che il primo aprile, sempre in via Valtorta, gli aveva strappato dalle mani il suo bastone e con quello lo aveva colpito davanti al portone di casa per portargli via 50 euro e un orologio. L'anziano aveva riportato una seria frattura alla mascella.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA