13enne aggredito da una baby gang a Napoli

Consigliere regionale, "Lì per mangiare pizza con i fratellini"

Redazione ANSA NAPOLI

(ANSA) - NAPOLI, 31 LUG - Una baby gang si è accanita contro un ragazzo che era andato a mangiare una pizza con i fratellini di età tra 9 e 13 anni, in un centro commerciale di Napoli: le botte prese gli hanno causato un trauma cranico e delle contusioni. A denunciare l'episodio, avvenuto lo scorso 29 luglio, è il consigliere regionale della Campania Francesco Emilio Borrelli.
    "Ci è stata segnalata dai genitori l'aggressione subita il 29 luglio da un ragazzino di 13 anni che si era recato a mangiare una pizza con i fratellini più piccoli. Il ragazzo è stato avvicinato da una baby gang che ha iniziato a minacciarlo. Prima gli hanno detto 'Di dove sei? Vuoi morire?', poi quando ha cercato di divincolarsi lo hanno colpito con uno schiaffo alla nuca. La vittima ha cercato di difendersi ma è stata violentemente aggredita a schiaffi e calci dalla baby gang, composta da ragazzini più o meno della sua età. Solo l'intervento di alcuni giovani che hanno diviso la vittima dagli aggressori hanno evitato il peggio".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA