Legalità: un'intesa contro indebitamento

Per sensibilizzare le istituzioni pubbliche e private

Redazione ANSA POTENZA

(ANSA) - POTENZA, 08 NOV - Favorire "il raggiungimento di obiettivi di inclusione economica, sociale e finanziaria, nella prospettiva di una sempre più efficace opera di prevenzione dei fenomeni del ricorso all'indebitamento e al credito illegale".
    E' questo l'obiettivo di un accordo firmato a Venosa (Potenza) dal presidente dell'Unione europea delle cooperative (Ue.Coop, l'associazione promossa da Coldiretti), Gherardo Colombo, e dal presidente della Fondazione nazionale 'Interesse Uomo', don Marcello Cozzi.
    Il protocollo - è scritto in una nota - consentirà "a Ue.Coop e alla Fondazione di realizzare una serie di iniziative mirate a sensibilizzare le istituzioni pubbliche e private nonché a informare le cooperative associate, i rispettivi soci e loro familiari". La condizione di bisogno "causata dalla non disponibilità di sufficienti risorse economiche, limita in maniera significativa la libertà di un individuo - ha evidenziato Colombo - sia come cittadino che come titolare di un'attività imprenditoriale".
    Il protocollo "è l'ennesimo tassello - ha aggiunto don Cozzi - di un mosaico sociale che tutti insieme stiamo cercando di costruire per contrastare con l'affermazione della cultura del lavoro pulito e con la difesa dei diritti, ogni forma di criminalità e di malaffare ma è anche la conferma che solo forti alleanze sociali e comuni patti etici possono fare da argine ad ogni tentativo di infiltrazione mafiosa nel tessuto buono del nostro Paese". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA