Musumeci,Terranova fu giudice coraggioso

"Tenerne costantemente viva la memoria è un dovere per tutti"

Redazione ANSA PALERMO

(ANSA) - PALERMO, 25 SET - "Oggi ricordiamo il sacrificio del giudice Cesare Terranova, coraggioso servitore dello Stato andato incontro alla morte pur affermare i principi di giustizia e legalità". Lo dice il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in occasione del quarantesimo anniversario dell'uccisione del Capo dell'ufficio istruzione di Palermo e del suo agente di scorta, il maresciallo Lenin Mancuso. Alla cerimonia di commemorazione, a rappresentare il governo regionale sarà l'assessore al Territorio Toto Cordaro.
    "Terranova per primo intuì la metamorfosi di Cosa nostra che a cavallo degli anni Ottanta stava cambiando pelle, trasformandosi da fenomeno rurale a pervasiva presenza criminale nei gangli dell'imprenditoria e della politica. - aggiunge - La sua azione giudiziaria contro i corleonesi emergenti e le sue indagini su mafia e Pubblica amministrazione apriranno la strada alle inchieste che hanno assicurato alla giustizia numerosi boss.
    Tenerne costantemente viva la memoria è un dovere per tutti".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA