Papa: la giustizia non risolve tutto

Udienza generale. Proseguono catechesi sul Padre Nostro

Redazione ANSA CITTA' DEL VATICANO

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 24 APR - "Gesù inserisce nei rapporti umani la forza del perdono. Nella vita non tutto si risolve con la giustizia. Soprattutto laddove si deve mettere un argine al male, qualcuno deve amare oltre il dovuto, per ricominciare una storia di grazia. Il male conosce le sue vendette, e se non lo si interrompe rischia di dilagare soffocando il mondo intero". Lo ha detto il Papa nella catechesi dell'udienza generale dedicata al Padre Nostro. "Alla legge del taglione, quello che tu hai fatto a me, io lo restituisco a te, e alle volte si fa questo gesto che tutti conosciamo, Gesù sostituisce la legge dell'amore: quello che Dio ha fatto a me, io lo restituisco a te!", ha aggiunto il Papa invitando a chiedersi "in questa settimana di Pasqua se io sono capace di perdonare e se non sono capace di chiedere a Dio la grazia di perdonare". "Dio dona ad ogni cristiano la grazia di scrivere una storia di bene nella vita dei suoi fratelli, specialmente di quelli che hanno compiuto qualcosa di spiacevole e di sbagliato".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA