Migranti: Cei, si studia caso per caso

Don Maffeis, storia Chiesa è accoglienza, ma supplenti politica

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 30 AGO - L'accoglienza dei migranti della Diciotti "è valutata in queste ore caso per caso, attraverso il contatto personale si tratta di capire le storie di ciascuno per offrire la soluzione migliore". Si cerca di sapere se le persone ospitate temporaneamente a Rocca di Papa hanno altri familiari o conoscenti in Italia, e dove. Un lavoro che comunque procede rapidamente. Lo dice il portavoce della Cei, don Ivan Maffeis, parlando del lavoro che Caritas sta facendo per ricollocare sul territorio i migranti. Le diocesi che hanno dato la disponibilità sono 34. "Non abbiamo chiesto niente, è una risposta spontanea. La storia della Chiesa è una storia di accoglienza" ma "il nostro è un ruolo di supplenza" rispetto alla "politica europea".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: