Alla Luiss 20 atenei da tutto il mondo

Lancio primo forum globale dell'Università di Scienze Sociali

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 4 NOV - Rettori e Presidi di atenei provenienti dalle realtà più prestigiose da tutto il mondo (Argentina, Brasile, Cina, Colombia, Germania, Ghana, Israele, Italia, Messico, Nigeria, Norvegia, Russia, Arabia Saudita, Turchia, Tunisia, Olanda, Regno Unito, Stati Uniti), hanno dibatteranno e svilupperanno nuovi modelli di ricerca e formazione in grado di affrontare le nuove sfide della Higher Education nel campo delle Scienze Sociali, per fornire nuovi chiavi di significato ad un mondo che cambia e dove le università diventano la "nuova diplomazia".
    È all'interno di questo contesto che la Luiss Guido Carli e la Renmin University of China lanceranno, oggi e domani nelle sedi della Luiss, il Social Sciences Universities' Network (SSUN) un network di università con un focus sulle scienze sociali che vedrà oltre 20 atenei confrontarsi sul futuro delle scienze sociali. Ad aprire i lavori oggi, a partire dalle 14:30, nella sede di Villa Blanc dopo i saluti introduttivi del Direttore Generale della Luiss Giovanni Lo Storto e del Rettore Andrea Prencipe, è stato il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti.
    Sono intervenuti per l'occasione: la Vice Presidente della Luiss Paola Severino, la Vice Direttrice dell'UNESCO Stefania Giannini, e il Direttore del Global Social Business Summit Hans Reitz, Amministratore Delegato di The Grameen Creative Lab, Laboratorio per la creazione di imprese sociali fondato dal premio nobel Muhammad Yunus.
    Domani, nella sede di Viale Pola, alle 9,30, Angela Liberatore Capo dell'Unità Social Sciences and Humanities dello European Research Council Executive Agency, si confronterà con Raffaele Marchetti, docente di Relazioni Internazionali e delegato per l'internazionalizzazione della Luiss, su come aumentare e rafforzare gli strumenti per la cooperazione internazionale e l'interdisciplinarietà tra atenei per attività di ricerca e insegnamento nel campo delle Scienze Sociali.
    Il Forum getterà le basi per costituire una piattaforma internazionale di scambio e comunicazione per ricercatori, professori e studenti, promuovendo la cooperazione tra le università nella formazione dei talenti, nella ricerca scientifica e nell'innovazione accademica.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA