Al via "Scriviamoci di più"

Concorso letterario, lavorare in coppia per conoscere diversità

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 05 DIC - Due mondi si incontrano, imparano a comunicare, a mettere insieme i propri pensieri, esperienze, fantasie e trasferirli su carta, in un lavoro di coppia tra studenti che intende far conoscere le differenze e favorire l'inclusione degli alunni disabili. E' questo lo scopo del concorso letterario per le scuole 'Scriviamoci di più', che l'Istituto Papareschi di Roma e l'Istituto Telesia di Telese Terme (Benevento) hanno sviluppato in collaborazione con il Cepell (Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei Beni e le Attività culturali), grazie a un bando del Miur. Il progetto che è stato presentato a Roma, all'interno della fiera 'Più libri più liberi', ha una parte più propriamente formativa, che coinvolge 100 studenti e una creativa, di stesura dei racconti. Al concorso - spiega la coordinatrice Serena Cecconi - si partecipa in coppia di 'compagni di penna', di cui un alunno disabile. Il compito è unire le forze per creare un racconto letterario. Molte coppie hanno già individuato il tma su cui intendono lavorare e il punto di partenza è spesso il proprio vissuto. Ad esempio Alessia, alunna del Telesia ha scelto 'Se fossi un angelo come te', dedicato a un compagno di scuola scomparso di recente, e Giulia, di Roma, punta a far conoscere meglio la sindrome di Asperger, di cui è affetta. Il tutto viene documentato tramite fotografie, diari e video, che in una sorta di backstage fino alla stesura finale della storia.
    Ci sarà tempo fino a febbraio per concludere il proprio racconto. Gli elaborati verranno editati e pubblicati, e premiati in una cerimonia a Roma.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: