Dal 6 al 22 novembre "Liberaidee"

Viaggio per rinnovare l'impegno contro mafie e corruzione

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - ''...un viaggio per conoscere, allargare la rete, rinnovare l'impegno civile contro le mafie e la corruzione...
    -LiberaIdee è un percorso nazionale che promuove la responsabilità contro le mafie e la corruzione -LiberaIdee è un contenitore di azioni individuali e collettive capaci di generare cambiamento.
    -LiberaIdee è un viaggio di tante fermate dove viene dato spazio al lavoro territoriale per l'affermazione della legalità democratica.
    -LiberaIdee si inserisce in continuità col nostro fare, col nostro essere associazione, e ci porterà di tappa in tappa a costruire, ogni giorno di più, una comunità alternativa alle mafie e alla corruzione.
    Un grande progetto nazionale, partito nel novembre dello scorso anno, per promuove la responsabilità contro le mafie e la corruzione.
    "Piemonte in ascolto", Libera promuove l' appuntamento di avvicinamento a Liberaidee, la nuova campagna di Libera di corresponsabilità contro le mafie e la corruzione che prenderà il via in primavera con un viaggio a tappe che attraverserà tutte le regioni d'Italia.
    Una campagna che coinvolgerà tutto lo stivale per indagare - attraverso incontri, dibattiti e approfondimenti - la percezione del fenomeno mafioso e corruttivo in Italia e di metterla a confronto con la situazione reale.
    "Il Piemonte in ascolto", dal 6 al 22 novembre, porterà esperti del tema a confrontarsi con la cittadinanza, per comprendere quanto la nostra regione percepisca questi fenomeni e quanto siano presenti e radicati.
    Per farlo sono stati organizzati diversi incontri che tratteranno il tema della corruzione in politica, dell'infiltrazione delle mafie negli appalti, di come vengono narrate le mafie, della situazione beni confiscati, degli ecoreati, dell'attività della società civile nel contrasto a corruzione e malavita.
    Un calendario che porterà in Piemonte esperti come Piercamillo Davigo, magistrato; Luigi Ciotti, presidente di Libera; Gian Carlo Caselli, ex magistrato e presidente onorario di Libera; PIF, giornalista e autore televisivo; Rosy Bindi, On. presidente della Commissione Parlamentare Antimafia e molti altri rappresentanti delle istituzioni, della magistratura e dell'università.
    Ma LiberaIdee prevede anche momenti di socialità e festa attraverso l'organizzazione di banchetti, tornei di calcio e musica. Parteciperanno alla tappa di questo viaggio anche il gruppo musicale "Modena City Ramblers".
    Si tratta dunque di un viaggio lungo e articolato, che farà crescere il movimento antimafia e anticorruzione e che darà nuovi stimoli all'impegno di ciascuno, per essere ancora di più protagonisti del cambiamento che si vuole realizzare sui nostri territori, contro le mafie e la corruzione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA