Mostra Falcone-Borsellino nelle Marche

Mastrovincenzo, magistrati credevano in rispetto delle regole

Redazione ANSA CASTELFIDARDO (ANCONA)

(ANSA) - CASTELFIDARDO (ANCONA) - In occasione della Settimana della Legalità, il presidente del Consiglio regionale delle Marche Antonio Mastrovincenzo ha fatto visita alla mostra dedicata ai magistrati antimafia Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, allestita presso l'Auditorium San Francesco di Castelfidardo, organizzata dalla Fondazione Ferretti e Lions Club, con il patrocinio dell'Assemblea legislativa. Si tratta di una collettiva incentrata sulle figure dei più noti paladini della legalità, ma che rende omaggio anche a quelle persone (oltre 800) che si sono fatte portavoce o si sono rese attive nel contrasto ad ogni forma di illegalità. "Falcone e Borsellino, così come tante altre vittime di mafia, hanno rappresentato figure che credevano nella legalità, nella convivenza civile e nel rispetto delle regole - ha detto Mastrovincenzo -. La mafia si radica ormai da tempo ovunque, soprattutto dove trova terreno fertile per le sue attività criminose, fatto di connivenze, contiguità e indifferenza". "La nostra è una regione sana - ha aggiunto - su cui, però, è necessario tener alta la guardia per evitare l'espandersi di fenomeni malavitosi. E' quindi indispensabile un impegno comune di istituzioni, mondo della scuola e associazionismo". Una sinergia per altro evidente proprio nel percorso che ha condotto alla realizzazione della mostra, nata da un'idea dell'artista Massimo Volponi, con il coinvolgimento dell'Istituto comprensivo 'Soprani' di Castelfidardo, rappresentato dalla dirigente Vincenza D'Angelo e dal minisindaco dei ragazzi, nonché minipresidente di Federparchi Nazionale e Marche, Alessio Burini. Un progetto di formazione e crescita comune che sposa i temi della legalità e dell'ambiente e si allinea a quello nazionale dal titolo "Coloriamo il nostro futuro". Ad accogliere la visita di Mastrovincenzo anche il sindaco di Castelfidardo Roberto Ascani, l'assessore alla Cultura Ruben Cittadini, e il presidente della Fondazione Ferretti Eugenio Paoloni
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA