Pari opportunità:concorso 'Sulle vie della parità di genere'

Rivolto a scuole, è promosso dall'Osservatorio di genere

Redazione ANSA

- ANCONA - "Un'iniziativa originale e intelligente che permette alle giovani generazioni di riscoprire la presenza significativa delle donne, note e meno note, nella storia della nostra regione. L'aspetto della toponomastica e dell'analisi del territorio può offrire, in questo senso, numerose possibilità di ricerca e approfondimento". Così Meri Marziali, presidente della Commissione pari opportunità che, insieme al Consiglio delle donne del Comune di Macerata, patrocina la prima edizione del concorso 'Sulle vie della parità nelle Marche', indetto dall'Osservatorio di genere. L'iniziativa è rivolta alle scuole superiori di secondo grado, alle Accademie di Belle Arti e agli istituti di arti visive della regione, e rientra in quella più ampia che a livello nazionale è indetta da Toponomastica femminile. Gli studenti avranno la possibilità di scegliere quattro sezioni tematiche: percorsi territoriali, urbani e ambientali; percorsi mediatici, comunicativi, espositivi e di spettacolo; 'Viale delle giuste'; 'Il lavoro delle donne'. Le scuole partecipanti riceveranno un diploma di merito durante la premiazione, che si terrà l'8 marzo 2018 a Palazzo delle Marche, sede del Consiglio regionale. Quelle premiate parteciperanno alla cerimonia nazionale prevista a Roma. Collaborano all'organizzazione del concorso regionale il Sistema museale dell'Università di Camerino, il blog di divulgazione astronomica delle 'Nane Brune', Cgil, Cisl e Uil Marche. (ANSA)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA