De Raho, mafie non lavorano da sole

"Trovano punti di convergenza"

Redazione ANSA BARI

(ANSA) - BARI, 18 GIU - "Le mafie che operano sul territorio nazionale, nel sud e centro Italia e poi si proiettano nelle altre parti del nostro territorio e anche all'estero, non lavorano da sole, in modo isolato ma trovano punti di convergenza". Lo ha detto a Bari il procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero De Raho, intervenendo alla conferenza stampa sull'operazione "Pandora" del Carabinieri del Ros nei confronti di 102 affiliati a due clan baresi.
    "La criminalità barese - ha detto De Raho - ha una struttura molto ben radicata, non si tratta di clan fluidi, che si modificano nel tempo, ma di gruppi che si sono rafforzati con le affiliazioni in carcere secondo i rituali propriamente camorristici e, anzi, le alleanze con la camorra risalgono ai decenni passati. Questa criminalità è proiettata verso un sistema criminale che vede gruppi consorziati". Soprattutto nei settori dell'approvvigionamento della droga e delle attività di riciclaggio, emerge "spesso un legame di volta in volta rinnovato - ha detto il procuratore - con 'Ndrangheta, Cosa Nostra e Camorra".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: