Procuratore Roberti in Libia, rogatorie

Incontro per rafforzare cooperazione giudiziaria e investigativa

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 31 AGO - Il Procuratore Nazionale antimafia e antiterrorismo Franco Roberti si è recato a Tripoli a capo di una delegazione del Ministero dell'Interno, impegnata nel rafforzamento della cooperazione giudiziaria ed investigativa con le autorità libiche per il contrasto al traffico di esseri umani, all'immigrazione clandestina e al terrorismo.
    In via anticipata e d'urgenza, è stato convenuto di dare precedenza assoluta alle rogatorie delle autorità giudiziarie italiane - già avviate o da avviare - verso la Libia, per garantire una risposta condivisa e rafforzata alle quattro grandi sfide che accomunano i due Paesi, rappresentate dal contrasto al traffico di migranti, al traffico di essere umani, al contrabbando di petroli ed al terrorismo. L'incontro del Procuratore Nazionale con il Procuratore Generale libico, Sadiq Al-Sour, si inserisce nell'ambito di un contesto di collaborazione con le autorità giudiziarie libiche avviata nel corso di una riunione tenutasi nel luglio scorso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA