Confesercenti, abusivi piaga 22 miliardi

Controlli della Gdf mostrano problema lontano da essere risolto

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 13 AGO - L'abusivismo genera un giro d'affari di 22 miliardi di euro solo nei settori commercio e turismo, secondo le stime di Confesercenti. "Il fenomeno non danneggia solo le imprese che lavorano rispettando le regole, ma anche lo Stato che perde 11,5 miliardi di euro in mancato gettito fiscale e contributivo", afferma l'associazione commentando gli esiti degli oltre 22mila controlli effettuati tra giugno e agosto dalla Guardia di Finanza. Una casa vacanze su due è risultata irregolare.
    "Se riuscissimo ad azzerare completamente le attività abusive - osserva Confesercenti - ci sarebbero abbastanza fondi per finanziare ad esempio un cospicuo taglio dell'Irpef e dalla regolarizzazione emergerebbero 32mila posti di lavoro. Una vera e propria spinta per l'occupazione".
    "La piaga dell'abusivismo - conclude l'associazione - è ben lontana da essere risolta. È sempre più necessario mettere in campo tutti gli strumenti possibili per tutelare le imprese oneste da questa enorme concorrenza sleale". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA