Fedeli e Cantone premiano Whistleblower

'Serve denunciare alle autorità atti illeciti o di corruzione'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 07 NOV - Il 'Whistleblower' ha il compito di denunciare alle autorità competenti atti illeciti o di corruzione che avvengono nel proprio posto di lavoro. Una parola anglosassone che nella vita quotidiana si traduce nel ruolo di sentinella vigile e attenta anche verso le piccole realtà. Ed è proprio questo ruolo che gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado hanno tradotto in immagini, in video e in fotografia per partecipare alla seconda edizione del concorso 'Whistleblower: un esempio di cittadinanza attiva e responsabile', figlio di un protocollo d'intesa tra il Miur e l'Anac. Alla presenza della ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli e del Presidente Anac Raffaele Cantone, sono stati premiati I tre istituti vincitori, ospitati nel liceo classico Pilo Albertelli di Roma.
    "Non sempre fare la cosa giusta è facile e il nostro compito è quello di provare a dare un esempio e un aiuto", ha spiegato Cantone parlando agli studenti. Per il Presidente dell'Anac "la corruzione sembra una questione da adulti ma è fondamentale far capire ai giovani quali siano le conseguenze che pagano per questo male del Paese e cioè la fuga dei cervelli, la mancanza di lavoro e di meritocrazia". E infine, "le cose le abbiamo rovinate noi (adulti ndr.) e non possiamo chiedere a voi giovani di metterle a posto, dobbiamo risolverle noi", ha concluso.
    "Fare la scelta giusta di fronte alla piccola o grande illegalità o alla piccola o grande corruzione - ha spiegato Fedeli -significa capovolgere quello che nell'opinione pubblica viene visto come un atto da 'spioni'. Denunciare qualsiasi tipo di violenza psicologica o fisica è un atto di responsabilità e straordinaria civiltà, che non fa subire ciò che è ingiusto o sbagliato". Le tre scuole vincitrici il liceo artistico 'Giorgio De Chirico' di Torre Annunziata, l'istituto d'Istruzione superiore 'Negrelli Forcellini' di Feltre e il liceo classico, linguistico e coreutico 'R.Settimo' di Caltanissetta, potranno partecipare a uno stage di un giorno al Miur e all'Anac.
    Durante l'evento è stata presentata la campagna di comunicazione #scuolatrasparente che mira a rendere studenti e famiglie partecipi dei processi amministrativi delle istituzioni scolastiche.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA