Istat: cresce traffico droga, 11,8 mld

Circa 75% valore totale attività illegali che sono in aumento

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 11 OTT - L'Istat registra un lieve aumento delle attività illegali nel 2015. Traffico di stupefacenti, prostituzione e contrabbando di sigarette generano un valore aggiunto di 15,8 miliardi di euro, 0,2 miliardi in più rispetto all'anno precedente, ai quali si aggiungono 1,3 miliardi dell'indotto. La crescita è dovuta in particolare al mercato della droga che sale dagli 11,6 miliardi del 2014 a 11,8 miliardi e conta, da solo, per poco meno del 75% del valore complessivo delle attività illegali. La prostituzione realizza invece un valore aggiunto pari a 3,6 miliardi di euro (poco meno del 25% dell'insieme delle attività illegali), in lieve calo dai 3,7 miliardi del 2014.
    Mentre il valore aggiunto generato dalle attività di contrabbando di sigarette è pari a circa 0,4 miliardi di euro, con un incremento di poco inferiore a 100 milioni di euro rispetto al 2014. L'indotto connesso alle attività illegali, principalmente riferibile al settore dei trasporti e del magazzinaggio, si mantiene sostanzialmente costante.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA