Cile, territorio e natura da Guinness

Dal deserto più arido al grappolo d'uva da record

di Stefania Passarella SANTIAGO DEL CILE

Deserto, ghiacciai, geyser e oasi del buio: in Cile natura e territorio non sono una semplice bellezza da ammirare ma risorse da record.

    Con i suoi 4.329 chilometri di lunghezza, il Cile è il Paese più lungo e stretto di tutto il continente americano e con i suoi territori è presente in ben tre continenti: America, Oceania, Antartide. Le coste cilene - comprese isole, fiordi e baie - misurano 83.850 chilometri di lunghezza, l'equivalente di due giri intorno al globo lungo l'Equatore. Le isole sono più di 5.900, mentre si contano più di 370 tra laghi, lagune e riserve naturali. Diciotto invece sono i microclimi presenti nel Paese, compreso quello mediterraneo continentale. Il 76% dei ghiacciai dell'America Latina appartiene al Cile.

    Il Paese ospita il 70% delle riserve mondiali di litio (pari a 7 milioni di e mezzo di tonnellate). A El Teniente, la miniera sotterranea più grande al mondo si contano 2.400 chilometri di tunnel (in linea retta coprirebbero la distanza tra Santiago e Lima, in Perù). Il Paese andino è primo per la produzione di trote e il secondo produttore al mondo di salmone. In Cile è stato raccolto anche il grappolo d'uva più grande al mondo: 9,4 chili di peso (nel 1984). Tra il 2012 e il 2013 sono stati esportati più di 2 milioni e 600 mila tonnellate di frutta fresca e il Cile è l'esportatore numero uno al mondo di uva, mele, mirtilli e prugne. Si calcola che ogni giorno al mondo 9 milioni di persone mangino pesce cileno, 6 milioni bevano un bicchiere di succo di frutta fatto con frutta cilena e 7 milioni bevano un bicchiere di vino cileno.

    Grazie a un cielo "perfetto", in Cile ci sono oltre 40 osservatori astronomici e due dei telescopi più potenti al mondo. Nel Paese vive anche la specie di cervo più piccola al mondo, è il pudù, alto in media 33 centimetri. I 1.200 chilometri del Sendero del Chile sono il percorso escursionistico più lungo al mondo.

    I vulcani sono un'altra componente da record: sono 2.900, di questi circa 500 sono attivi. Con i suoi 6.893 metri l'Ojos del Salado è il vulcano più alto al mondo. Il lago O'Higgins è il più profondo nel continente americano (836 metri).

    Anche il meteo regala delle chicche: dai 325 giorni l'anno di pioggia di Bahia Felix ai 16 anni senza una singola goccia di pioggia registrati a Iquique. Senza contare che il deserto di Atacama, il più arido al mondo, non ha visto pioggia per ben 4 secoli tra il 1571 e il 1971. Il terremoto più forte di sempre mai registrato? Non poteva che essere in Cile: il sisma del 1960 a Valdivia, 9,5 gradi della scala Richter.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA