Wedding Tourism, ecco i posti più belli dove andare a sposarsi

Destinazioni esotiche, mode e tendenze insolite per matrimoni romantici e originali, come quelli dei vip

di Ida Bini

Sposarsi a piedi nudi sulla sabbia di una spiaggia esotica o con un abito da favola in un castello principesco: quello che un tempo era un capriccio da star, oggi è realizzabile da tutte le coppie che desiderano un matrimonio da sogno. E se sono sempre più numerose le celebrities che scelgono l’Italia come meta romantica per promettersi amore eterno, dalla Puglia al Veneto, dalla Toscana al lago di Como, sono altrettanto numerose le coppie che partono per mete lontane, dai Caraibi alle Hawaii, per il giorno del fatidico sì. Magari lo fanno con tutta la famiglia e gli amici: Buddymoon, il viaggio di nozze con amici e parenti, infatti è l’ultima tendenza tra i promessi sposi. Sandals Resorts International è stato il primo gruppo turistico-alberghiero a organizzare in ogni dettaglio i Weddingmoons group, matrimoni o rinnovi dei voti matrimoniali con amici sulle più belle spiagge e nei resort dei Caraibi, dalla Giamaica ad Antigua, da Barbados alle Bahamas.

Tra le ultime tendenze per chi vuole giurarsi amore eterno ci sono anche proposte davvero originali e stravaganti, la maggior parte delle quali dedicate alle coppie più avventurose: al St.Regis di Bora Bora, nella Polinesia francese, ci si sposa sott’acqua in una cerimonia tradizionale con bouquet, scambio degli anelli e decorazioni floreali, nella laguna a 4 metri sotto il livello dell’oceano; al posto dei vestiti da cerimonia si indossano mute eleganti e invece del sì è sufficiente alzare il pollice. L’insolito matrimonio su un’isola privata costa da 2.300 euro con servizio fotografico e pranzo inclusi. Un’altra idea originale è quella di di lanciarsi con il parapendio da 1.380 metri d’altezza e atterrare vicino a un altare allestito tra i boschi delle valli bergamasche: Latterraggio organizza l’adrenalinica cerimonia e il pranzo nella valle di San Martino. Infine c’è la possibilità di sposarsi su La Signora del Vento, un veliero d’epoca ormeggiato a Civitavecchia, che consente agli sposi e a 106 invitati di celebrare a bordo il matrimonio, officiato dal Capitano, e di prolungare la crociera sull’imbarcazione, facendosi cullare dal mare.

Chi desidera una cerimonia più tradizionale ma in una location originale ed esclusiva ha numerose possibilità, che rispecchiano i gusti e le passioni di ogni coppia. Per gli amanti delle atmosfere polari c’è la possibilità di sposarsi in Lapponia, nel castello di neve di Kemi; qui il rito si celebra nella cappella di ghiaccio dove le panche sono ricoperte di pelli di renna. Nel pacchetto di viaggio, organizzato dai maggiori tour che hanno come destinazione il Nord Europa, è prevista anche una crociera a bordo del rompighiaccio Sampo e un bagno artico nelle acque del golfo di Botnia per i più temerari.
Altrettanto originale è il matrimonio con rito buddista a Phi Phi Island, paradisiaca isola della Thailandia, officiato dai monaci che accompagnano gli sposi con canti e benedizioni per lo scambio dei voti. Al termine del rito la coppia pianta un albero e libera un pesce in segno di compassione. Anche in questo caso è possibile rivolgersi ai tour operator specializzati in viaggi verso l’Oriente, che organizzano persino matrimoni in Giappone secondo il rito scintoista. E’ il caso dell’antico monastero di Shimogamo, a Kyoto, che risale al VI secolo e sorge nella suggestiva Tadasu no Mori, la foresta della verità. Qui l’unione è celebrata da un sacerdote e gli sposi possono anche usare i tradizionali kimono, non prima però di essersi purificati con l’acqua delle fontane poste davanti al tempio. Gli sposi bevono a turno tre piccoli sorsi di sakè da tre tazze di diverse dimensioni e, dopo una breve invocazione, pronunciano il proprio nome; poi, tenendo in mano un ramo di una pianta sempreverde, si inchinano due volte e offrono i rami alla divinità per dimostrare la sincerità delle proprie intenzioni; infine si scambiano gli anelli. Per chi ama il Medioriente, invece, c’è la suggestiva cerimonia in stile beduino nel deserto di Wadi Rum, in Giordania: il matrimonio si svolge in un lussuoso campo tendato in abiti tradizionali e con musica e balli locali.

I più tradizionalisti hanno a disposizione un’ampia scelta di luoghi esotici e romanticissimi che fanno sognare sposi e amici: per l’organizzazione del matrimonio, legalmente riconosciuto in Italia, e la scelta delle destinazioni ci si può rivolgere al sito ViaggidiNozze.net o al tour operator Wedding in Paradise. Chi vuole rivivere le atmosfere da film può scegliere di recarsi all’isola di Barbados, la più orientale delle isole caraibiche con spiagge tropicali di sabbia bianca e acque turchesi, o sulle più famose isole delle Hawaii. In entrambi i luoghi le promesse si svolgono al tramonto, sotto archi decorati con fiori tra candele accese, deliziose musiche e lo sciabordio delle onde. Stessa atmosfera da sogno anche alle isole Cook, in Polinesia, dove c’è solo l’imbarazzo della scelta: spiagge morbide e bianche dove sposarsi a piedi nudi davanti a un mare che regala già da sé uno spettacolo unico. Nelle isole polinesiane è possibile anche sposarsi con un rito wild, per veri avventurieri, promettendosi reciproco amore nella giungla tropicale a ridosso delle spiagge bianche.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA