Passione vacanze al mare nell'anno dei 70 anni del bikini

Dall'Atomica Rita Hayworth a Ursula Andress, fino a Raquel Welch

Redazione ANSA ROMA

Il 5 luglio il bikini festeggia 70 anni e si prepara a un'estate variopinta e carioca, in omaggio alle Olimpiadi in Brasile.

    Da quando venne lanciato nel 1946 dal sarto francese Louis Reard, il costume da bagno è stato consacrato da star del cinema come Ursula Andress, nei panni di Honey Ryder in Agente 007 Licenza di uccidere del 1962, Rita Hayworth nel film "Gilda", con un due pezzi che le valse il soprannome di 'atomica', e ancora Brigitte Bardot nel film "E dio creò la donna" e Raquel Welch in "Un milione di anni fa".

    Il nome bikini è ispirato all'atollo omonimo delle Isole Marshall, dove in quegli anni gli Usa conducevano una serie di test nucleari. Secondo Réard la sua invenzione avrebbe avuto effetti dirompenti, paragonabili a vere e proprie esplosioni. Il papà del bikini incontrò grandi difficoltà nel pubblicizzare la sua creatura: nessuna modella voleva indossare un costume tanto piccolo e scabroso e al povero sarto non restò che ingaggiare una disinibita spogliarellista del Casino de Paris.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA