Ejarque, in turismo serve differenziare

A Siracusa Le Mude ha esposto progetto per Sicilia

Redazione ANSA PALERMO
(ANSA) - PALERMO, 16 NOV - Joseph Ejarque, destination manager e amministratore delegato della FourTourism, autore della promozione e dell'offerta turistica di Expo, ha aperto a Siracusa l'incontro sul mercato turistico, ambiente affollato, dal quale è difficile emergere e differenziarsi. Oggi, il turista fa pause brevi, decide la destinazione, per il 72%, a seconda delle rotte low cost in partenza dalla sua città. Il guru, voluto anche da Illy, sostiene che la Sicilia non riesce a differenziarsi, attirando solo massa. "Ci si ostina a servire polpo ai turisti inglesi pur conoscendone l'avversione - ha spiegato - È il turista ad avere il portafoglio e pensare di educarlo è solo un errore madornale, diciamo addio alla comunicazione unidirezionale e alla pacchettizzazione del prodotto. Valorizziamo al massimo l'ascolto e lo scambio di contenuti con i turisti, adeguiamo un prodotto fermo agli anni 90 rinnovandolo ogni tre anni". Alla fine del workshop, Stefania Skonieczny, direttore di Le Mude, già presente a Expo, ha esposto il progetto sperimentale di rete turistica e di sviluppo territoriale ecosostenibile gestito dalla società nel territorio etneo che coinvolge più di trenta aziende ed una decina di partenariati con istituzioni e associazioni.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA