Rauscedo capitale della barbatella

La pianta rappresenta il Fvg nel Giardino della Biodiversità

Redazione ANSA TRIESTE

(ANSA) - TRIESTE, 04 GIU - All'interno del Giardino della Biodiversità Italiana di Expo, la barbatella di Rauscedo (Pordenone) rappresenta il Friuli Venezia Giulia. Ogni regione ha scelto infatti una pianta simbolo del territorio, della sua storia, della sua cucina, del suo ingegno nel costruire un ambiente sostenibile, delle sue tradizioni.

La barbatella è la madre del vino: una giovanissima pianta di vite, già innestata e pronta per essere piantata. "E Rauscedo vanta il primato mondiale per la produzione della barbatella", spiega Eugenio Sartori, direttore dei Vivai Cooperativi Rauscedo. La barbatella è dunque una realtà di punta per l'agricoltura del Friuli Venezia Giulia.

"Da soli produciamo oltre 65 milioni di piante ogni anno, e in generale in Friuli Venezia Giulia si produce oltre il 70% delle barbatelle italiane. Nella nostra regione si trovano dunque le radici del vino", aggiunge.

"A fine giugno, in occasione di Aria di Friuli Venezia Giulia, i nostri vivai saranno aperti: sarà possibile conoscere la nostra produzione di barbatelle, visitare la nostra cantina sperimentale e degustare i prototipi di vini prodotti con nuovi cloni di varietà di uva", conclude.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA