In Danimarca un piatto su 10 è bio, a Roma il 7 focus Paese

Nel 2006 i danesi hanno ridotto del 25% sprechi di cibo

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Cresce il biologico nei piatti dei danesi con una quota di vendita di cibo che ha raggiunto il 10% su tutto il venduto alimentare. L'obiettivo dei prossimi anni è però quello- si legge in una nota- di arrivare presto al 60% sulla base dell' "Organic Action Plan" promosso dal governo.

Cresce anche la sensibilità per il Km 0 e l'antispreco: dal 2006 i danesi hanno ridotto del 25% gli sprechi di cibo. Le nuove strategie messe in campo e l'insieme della realtà agroalimentare danese saranno presentate ufficialmente a Roma il 7 novembre a Villa Miani e a Palazzo delle Esposizioni con un seminario di formazione e con la "Sfida di gusto" tra cuochi stellati italiani e danese che vedrà anche la presenza della Casa Reale danese. Oggi la Danimarca conta 26 ristoranti stellati in tutto il territorio, per un totale di 31 stelle Michelin. La sola Copenaghen vanta un totale di 11 ristoranti con una stella Michelin.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA