India in prima linea per la salvaguardia delle foreste

In sette anni ripiantati 9 milioni di ettari

Redazione ANSA NEW DELHI

Negli ultimi sette anni l'India ha ripristinato 9 milioni di ettari di terre degradate rimboscando e creando migliori condizioni di vita. È quanto si legge nel "Bonn Challenge and India: progress on restoratioN Effort across states and landscapes", un dettagliato rapporto sul progredire degli interventi, presentato oggi a Delhi; lo riporta il quotidiano The Pioneer.

Con questa ricerca, stilata dall'International Union for Conservation of Nature, l'Unione internazionale per la conservazione della natura, e dal Ministero dell'ambiente, delle foreste e dei cambiamenti climatici indiano, l'India arriva prima tra i 46 paesi che nel settembre del 2011 hanno sottoscritto a Bonn, l'accordo internazionale per la protezione della natura, il Bonn Challenge; un trattato che prevede un impegno globale per ripristinare, entro il 2020, 150 milioni di ettari di terre degradate e riforestarle. L'India si è impegnata a ripristinare entro il 2020 13 milioni di ettari di boschi perduti, e altri 8 milioni entro il 2030.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: