Sardegna, mezzo sequestrato e denuncia per abbandono rifiuti

Primo caso dopo annuncio pugno duro del sindaco di Olbia

Redazione ANSA OLBIA
(ANSA) - OLBIA, 9 OTT - A meno di 24 ore dall'annuncio del sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, che ha dichiarato guerra agli incivili promettendo il sequestro dei mezzi per chi abbandona e trasporta i rifiuti in modo illegale, i controlli hanno portato al fermo di un camioncino. La Polizia Locale ha provveduto al sequestro penale del mezzo e alla denuncia dell'autista, una persona di etnia rom.

"L'azione di oggi è importante non solo perché è stato denunciato un fatto criminale, ma anche perché la non disponibilità del camioncino renderà più complicato, almeno nell'immediato, perpetrare questa attività - afferma Nizzi - Abbiamo chiesto aiuto alle istituzioni, ma nel frattempo facciamo il possibile per fronteggiare al meglio questa emergenza". "Il sevizio della Polizia Locale viene svolto sia in divisa che in borghese - spiega il comandante della Polizia locale Giovanni Mannoni - e riguarda non soltanto i mezzi di trasporto, ma anche eventuali aziende che si avvalgono di attività irregolari per lo smaltimento dei rifiuti".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA