Commissione Ecomafie in missione in Svezia e Danimarca

Per studiare i sistemi locali di gestione dei rifiuti

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 17 GIU - La Commissione bicamerale Ecomafie sta compiendo un viaggio conoscitivo in Svezia e Danimarca.

L'obiettivo è approfondire i modelli di gestione dei rifiuti dei due Paesi, sia per quanto riguarda i rifiuti urbani e speciali, sia rispetto alla gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi.

Da lunedì 17 a venerdì 21 giugno, la delegazione della Commissione guidata dal presidente Stefano Vignaroli (M5S) e composta dai deputati Chiara Braga (PD) e Tullio Patassini (Lega) e dalla senatrice Paola Nugnes (M5S) visiterà le sedi di istituzioni impegnate nella tutela dell'ambiente e impianti operanti nella gestione dei rifiuti.

Tra le altre, sono previste visite al Tribunale per l'ambiente e il territorio e alla Procura nazionale per l'ambiente di Stoccolma, al Consiglio nazionale sui rifiuti nucleari svedese, all'inceneritore Amager Bakke di Copenaghen e alla sede dell'Agenzia europea per l'ambiente nella capitale danese.

Entrambi i Paesi hanno una popolazione inferiore ai 5 milioni di abitanti e producono meno di un sesto dei rifiuti prodotti in Italia. Sia Svezia che Danimarca smaltiscono in discarica non più dell'1% dei propri rifiuti urbani, ed entrambe fanno largo affidamento sull'incenerimento. Sulla gestione dei rifiuti nucleari la Svezia vanta una lunga esperienza. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA