Sostanze chimiche e rifiuti, arrivano gli eco-consulenti

Due professioni istituite da Uni ed Eptas per aiuto ad aziende

Redazione ANSA

Nascono due nuove figure professionali per dare assistenza e consulenza alle aziende nella gestione delle sostanze chimiche e dei rifiuti. Si tratta del Rsds (responsabile schede di dati e sicurezza) e dell'Esr (esperto sistema rifiuti). A istituirle, l'Uni (Ente italiano di normazione) in collaborazione con l'associazione Eptas (Esperti prevenzione tutela ambiente e salute).

L'obiettivo, si legge in una nota di Uni ed Eptas, "è incrementare i livelli di professionalità degli operatori del settore delle sostanze chimiche, individuandone le attività, i compiti e le relative conoscenze, abilità e competenze". In particolare il profilo Rsds, si occupa della raccolta e analisi dei dati aziendali necessari per l'elaborazione di SDS (schede dati di sicurezza) di sostanze e miscele immesse sul mercato dell'Unione Europea.

L'Esr, invece, descrive l'intero processo di gestione dei rifiuti, al fine di ottimizzarlo principalmente dal punto di vista dell'impatto ambientale ma anche, dove possibile, dal punto di vista economico.

"La nuova normativa - spiega Alessandro Ricci, Presidente Eptas - propone due profili professionali con caratteristiche e competenze negli specifici settori in grado di fornire assistenza e consulenza in tutte le varie fasi delle rispettive gestioni di natura tecnica e amministrativa delle sostanze chimiche e dei rifiuti, sia alle piccole aziende sia alle realtà industriali più grandi e strutturate, e in grado di coordinare le varie attività delle figure già previste dalla normativa vigente senza entrare in conflitto con esse".  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA