Nasce alleanza multinazionali contro i rifiuti in plastica

AEPW investirà 1,5 miliardi dollari nei prossimi 5 anni

Redazione ANSA ROMA

Nasce l'Alliance to End Plastic Waste (AEPW), un'alleanza composta da aziende operanti in tutto il mondo, attive nella produzione dei beni di consumo e della plastica, volta a proporre soluzioni innovative per contrastare la dispersione dei rifiuti di plastica nell'ambiente, in particolare negli oceani. Si tratta della più ampia iniziativa realizzata, unica nel suo genere e attiva in svariati settori.

I soci fondatori dell'AEPW sono BASF, Berry Global, Braskem, Chevron Phillips Chemical Company LLC, Clariant, Covestro, Dow, DSM, ExxonMobil, Formosa Plastics Corporation USA, Henkel, LyondellBasell, Mitsubishi Chemical Holdings, Mitsui Chemicals, NOVA Chemicals, OxyChem, Procter & Gamble, Reliance Industries, SABIC, Sasol, SUEZ, Shell, SCG Chemicals, Sumitomo Chemical, Total, Veolia, Versalis (Eni) e PolyOne.

L'Alliance to End Plastic Waste (AEPW) è formata da quasi 30 società che hanno investito più di un miliardo di dollari statunitensi e che si sono poste l'obiettivo di destinare, nell'arco dei prossimi cinque anni, 1,5 miliardi di dollari alla lotta ai rifiuti di plastica dispersi nell'ambiente.

L'AEPW è un'organizzazione senza scopo di lucro che intende sviluppare, impiegare e realizzare iniziative mirate per ridurre al minimo e gestire i rifiuti di plastica, promuovendo soluzioni per la plastica usata come il riutilizzo, il recupero e il riciclo per scongiurarne la dispersione nell'ambiente.

Il metodo sarà collaborare con gli altri soggetti coinvolti e applicare le risorse e le esperienze tecniche e ingegneristiche dei soci dell'Alleanza per promuovere una strategia integrata in quattro parti: sviluppo delle infrastrutture, innovazione, formazione e coinvolgimento e pulizia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA