Un impianto green firmato Tesla per i rifiuti del Ladakh

Tonnellate di spazzatura prodotte ogni estate dai turisti

Redazione ANSA NEW DELHI

NEW DELHI - Il Ladakh, la regione himalayana a nord dell'India, nota come tetto del mondo, installerà un innovativo impianto di trattamento dei rifiuti, realizzato dalla Tesla Energy, un ramo della Tesla Green, che ha sede a Bangalore. Lo scrive il quotidiano Times of India.

"La popolazione locale produce poca spazzatura, - ha dichiarato al quotidiano Avni Lavasa, vice governatrice dello stato, - ma in estate la presenza massiccia di turisti ci porta a quasi 16 tonnellate di rifiuti al giorno. Abbiamo deciso di installare un Blackhole, un impianto a circuito chiuso che utilizza la combustione autogenerata dei rifiuti compostabili, e li trasforma in un materiale, simile alla cenere, riutilizzabile in edilizia e per la costruzione delle strade".

Sino ad ora, i rifiuti venivano raccolti e scaricati ai piedi delle montagne, ma spesso il vento li disperdeva nelle vaste pianure, con un grave danno per il fragile ecosistema della zona. Nella capitale, Leh, i rifiuti venivano ammassati nel Bomb Garh, una spianata usata in passato come deposito di munizioni dell'esercito, a pochi chilometri dal centro della città.

"Dobbiamo colmare un arretrato di quasi vent'anni, - ha aggiunto la governatrice: - separeremo il solido dall'organico e, grazie ad un ulteriore accordo con il Board Road Organisation, l'associazione dei costruttori di strade, utilizzeremo il materiale prodotto per migliorare le nostre strade".

I turisti che visitano il Ladakh sono in aumento costante: dai 180 mila del 2011 ai 300mila di quest'anno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: