Rifiuti, nel 2016 raccolto 1 milione di tonnellate di umido in più

Cic, in Italia arrivati a 7,1 milioni tonnellate

Redazione ANSA ROMA

Sono 7,1 milioni le tonnellate di rifiuti organici (umido, verde e altre matrici organiche) provenienti dalla raccolta differenziata raccolti in Italia nel 2016, con un aumento di oltre un milione di tonnellate rispetto all'anno precedente: questo il dato messo in evidenza dal CIC, Consorzio Italiano Compostatori, nel corso di un convegno ad Assisi per la Giornata Mondiale del Suolo.

Al primo posto per quantità di frazione organica raccolta si conferma la Lombardia, con 1,3 milioni di tonnellate annue. Il Veneto recupera una posizione e si piazza al secondo posto, sfiorando le 800.000 tonnellate. Seguono Emilia Romagna e Campania, con circa 700.000 tonnellate ciascuna.

Gli impianti di trattamento per la trasformazione del rifiuto organico in compost sono passati da 308 a 326 (+6%): il 65% si trova al Nord, il 14% al Centro e il 21% tra Sud e Isole.

Secondo le stime del CIC, dai rifiuti organici raccolti nel corso del 2016 sono stati ricavati 1,9 milioni di tonnellate di compost e 415 GW di energia ottenuti da biogas.

Nel 2016 il volume d'affari generato dai rifiuti biologici è stato pari a 1,8 miliardi di euro di fatturato, mentre i posti di lavoro generati 9.800 (+9% rispetto all'anno precedente): in pratica, 1,5 posti di lavoro ogni 1.000 tonnellate di rifiuto organico. Con una raccolta differenziata a regime in tutta Italia, secondo il CIC si potrebbe arrivare a 13.000 addetti e 2,56 miliardi di euro di fatturato. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA