ANSAcom

Al via prima tappa ‘10mila per l’Ambiente’ di Heineken

Iniziativa contro plastica monouso per tutela delle acque

MILANO ANSAcom

Un esercito verde di oltre 350 persone e 5 tonnellate di rifiuti raccolti, di cui 350 kg di plastica. Sono i numeri della prima tappa di '10.000 per l'Ambiente' di Heineken Italia lungo il 'fiume azzurro' del Ticino, a Pavia, iniziativa che per il secondo anno porta avanti la tutela dell'ambiente, in particolare specchi e corsi d'acqua, materia prima di cui è composta al 95% la birra. Dieci mila sono il totale delle ore donate volontariamente dai dipendenti che mettono a disposizione "la cosa più preziosa che abbiamo e l'unica risorsa realmente non rinnovabile: il tempo", fa notare l'amministratore delegato di Heineken Italia Soren Hagh poco prima di indossare i guanti e inforcare un rastrello sulle sponde dell'area lido a Pavia. Un totale di ore lavorative che è pari a quelle svolte da sei persone a tempo pieno in un anno di lavoro. L'iniziativa, in collaborazione con Legambiente, ha preso il via in Lombardia ma toccherà diverse zone in tutta Italia attraverso 15 tappe nel prossimo mese. Dalla Valle d'Aosta alle isole, aree in cui sono presenti stabilimenti e birrifici, l'esercito verde di circa 2mila dipendenti coinvolti riqualificherà e ripulirà oltre 30 ettari di terreno in un mese. "Abbiamo una responsabilità importantissima verso l'ambiente, per essere sicuri che i nostri bambini abbiano in futuro l'opportunitá di venire in questi posti e vederli ancora così come sono ora - ha detto ancora Hagh -, le 10mila ore che investiamo in questo progetto non sono la soluzione di tutti i problemi dell'inquinamento della plastica nei fiumi e nei mari, ma fanno certamente la differenza". "La tutela delle risorse fondamentali per il pianeta è una priorità per noi ed è parte integrante della nostra cultura aziendale - ha detto anche Alfredo Pratolongo, direttore comunicazione e affari istituzionali di Heineken Italia -. Abbiamo messo a punto da diversi anni il piano globale di sostenibilità 'Brewing a Better World' seguito da un team composto da più di 30 persone e investito per poter ridurre il nostro impatto in termini di consumi energetici e idrici. Negli ultimi 10 anni, per esempio, abbiamo ridotto il consumo di acqua in produzione del 41%". Con questa iniziativa "abbiamo deciso di andare oltre e di aggiungere al nostro programma di sostenibilità l'impegno volontario delle nostre persone per ridurre la presenza di plastica nell'ambiente, principale fonte di inquinamento di mari e fiumi. Un impegno concreto ma con un significato anche simbolico". '10.000 per l'Ambiente' non è solo un'attività di pulizia ambientale, ma un tassello di un percorso intrapreso in azienda per diffondere un approccio più consapevole e attento sul tema plastica, tanto che anche gli uffici di Heineken, e non solo la filiera produttiva e di distribuzione, si avvicinano al 'plastic free': "a breve sostituiremo tutte le bottiglie di plastica usa e getta in ufficio con borracce e moderni sistemi di approvvigionamento dell'acqua", ha concluso Pratolongo.

In collaborazione con:
HEINEKEN

Archiviato in