Post-it

Acqua: Gruppo Cap, nel 2016 80mln investiti in infrastrutture

Società vanta valore perdite idriche tra più bassi d'Italia

Redazione ANSA

MILANO - Investimenti in infrastrutture per 80 milioni di euro, che vanno di pari passo con un valore delle perdite idriche tra i più bassi in Italia: 17,8% a fronte della perdita media nel paese del 39% (fonte Utilitalia). Sono alcuni dei numeri del Bilancio di sostenibilità del Gruppo Cap, che gestisce il servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, presentato nella cornice del Milano Film Festival.

Tra le attività del gruppo che sottolineano l'impegno verso l'ambiente, la sostenibilità, il sociale ci anche un bonus per garantire il diritto all'acqua alle famiglie in difficoltà che vale 2 milioni di euro, il nuovo Water Safety Plan, la produzione di biometano dai reflui fognari che diventa nuova risorsa pronta al riutilizzo così come il fertilizzante sempre estratto dai fanghi di depurazione. Tutte attività che hanno prodotto oltre 202 milioni di euro di valore economico distribuito agli stakeholder. Inoltre il 97% delle mense scolastiche della città metropolitana sono dissetate con acqua del rubinetto, segno della attenzione di Gruppo CAP nel sensibilizzare sulla bontà e qualità dell'acqua potabile.

"In un momento in cui l'acqua è al centro del dibattito politico mondiale - ha spiegato Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP - dobbiamo pensare a progetti di sviluppo sostenibile proiettandoci oltre il nostro sistema territorio. Come aziende al servizio del cittadino, necessitiamo di uno sforzo maggiore nell'adeguamento delle nostre attività alle indicazioni dell'ONU. Solo così possiamo dare vita a un modello di governance innovativo e condiviso dell'acqua, pronto a rispondere con tempestività ed efficienza alle sfide sempre più impegnative che i cambiamenti climatici pongono per il futuro".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA