Post-it

Eco-storie virtuose, nasce atlante Italia economia circolare

Meno sprechi a recupero materie, da Ecodom archivio interattivo

Redazione ANSA

ROMA - Le migliori esperienze nel campo dei rifiuti, dal recupero di materie prime alla riduzione degli sprechi, racchiuse nel "primo 'Atlante italiano dell'economia circolare'. Il progetto, promosso da Ecodom (il principale Consorzio italiano per il recupero dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) e dal Centro di documentazione sui conflitti ambientali in Italia, parte con un nucleo di 100 eco-storie di imprese virtuose.

Si tratta di una piattaforma web geo-referenziata e interattiva (www.economiacircolare.com), un archivio che censisce e racconta realtà economiche e associative capaci di applicare i principi dell'economia circolare. Allo stesso tempo è stato lanciato anche un concorso annuale a premi, patrocinato dal ministero dell'Ambiente rivolto a giornalisti, videomaker, fotografi, scrittori, storyteller per raccontare con le diverse modalità espressive l'economia circolare. I quattro vincitori, uno per categoria, saranno selezionati da una giuria di esperti del mondo dell'informazione e della cultura.

Alla realizzazione dell'Atlante italiano di economia circolare hanno contribuito anche Poliedra (il Consorzio del Politecnico di Milano che svolge attività di ricerca sulla valutazione ambientale e la sostenibilità), A Sud (associazione indipendente impegnata nella tutela e nella giustizia ambientale), Ecosistemi (fondazione specializzata in strategie per lo sviluppo sostenibile), Banca popolare etica (istituto creditizio ispirato ai principi di trasparenza ed equità) e Zona (associazione di reporter e photo editor internazionali).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA