Televendite di antiquariato, Cc sequestrano 150 kg di avorio

Nel barese, si tratta di 200 oggetti del valore di 250mila euro

Redazione ANSA BARI
(ANSA) - BARI, 12 APR - Blitz dei Carabinieri del Nucleo Cites di Bari presso le ditte che in Puglia realizzano televendite di antiquariato a livello nazionale. Sono stati sequestrati, presso due aziende a Casamassima e Triggiano alle porte di Bari, numerosi oggetti e statuine in avorio per un totale di 150 chili ed un controvalore di 250mila euro. Le indagini hanno portato i militari ad approfondire sulla regolarità del commercio di manufatti in avorio e sono state trovate oltre duecento, fra statue, zanne lavorate, quadri e altre diverse tipologie di oggetti di notevole interesse artistico. I manufatti, presumibilmente di origine e manifattura cinese, giapponese ed europea, erano stati posti in vendita senza la documentazione che ne attestasse l'origine antica.

L'avorio, essendo parte di elefante, è tutelato da normative Cites internazionali, europee e nazionali. Pertanto i Carabinieri hanno sequestrato tutti gli esemplari rinvenuti e deferito all'Autorità Giudiziaria i detentori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: