Studenti di Sardegna e Sicilia custodi del mare

Al via progetto Marevivo in scuole La Maddalena e Lipari

Redazione ANSA CAGLIARI

CAGLIARI - Ripartono le attività di "Delfini Guardiani", il progetto di educazione ambientale di Marevivo, con il sostegno di Msc Crociere e il patrocinio del ministero dell'Ambiente e di Federparchi, rivolto alle classi delle scuole primarie e secondarie delle isole minori italiane sulla tutela dell'ecosistema marino.

Il percorso didattico è arrivato a coinvolgere in quest'anno scolastico circa 700 studenti delle classi elementari, medie e pluriclassi di La Maddalena, Palau, in Sardegna, e delle isole siciliane di Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Panarea, Alicudi, Filicudi, Favignana, Levanzo, Marettimo. Grazie all'impegno dei dirigenti scolastici e dei docenti le scuole coinvolte sono gli Istituti Comprensivi "Anna Compagnone" e "La Maddalena", in Sardegna, e "Lipari" e "Lipari 1" a "A. Rallo", in Sicilia.

Al termine del percorso didattico, i ragazzi riceveranno il distintivo di "guardiani dell'isola", che darà loro il diritto-dovere di segnalare eventuali problemi di carattere ambientale. Le segnalazioni andranno fatte al proprio Comune di residenza o alla Capitaneria di Porto.

Anche quest'anno sotto la guida degli operatori Marevivo e in collaborazione con insegnanti, esperti locali, istituzioni, gli alunni saranno impegnati in ricognizioni in spiaggia, andranno a 'scuola' dagli artigiani e dagli anziani dell'isola e scopriranno i segreti racchiusi nelle rocce e nella flora mediterranea. Parteciperanno ad attività di educazione ambientale incentrate sulla conoscenza degli aspetti naturalistici, archeologici ed ambientali dell'isola.

Il focus di questa edizione sarà in particolare la relazione tra cambiamenti climatici e oceani, si analizzerà l'impatto dell'attività antropica sul riscaldamento globale, l'acidificazione degli oceani e la perdita di biodiversità che hanno notevoli ripercussioni sulla vita umana e sul pianeta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA