Boom del bike sharing in Cina, a Ofo 700 mln finanziamenti

Startup punta a 20 milioni di bici in 20 Paesi entro il 2017

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 6 LUG - Non solo energie rinnovabili e auto elettriche. La riduzione dell'inquinamento atmosferico in Cina passa anche da una mobilità alternativa, condivisa e su due ruote, che sta vivendo un momento d'oro: il bike sharing. Ultima dimostrazione in tal senso arriva da Ofo, una startup cinese nata nelle aule universitarie e specializzata nel noleggio di bici, che ha appena annunciato di aver raccolto 700 milioni di dollari di finanziamenti.

A iniettare denaro nella società è stato il colosso orientale dell'e-commerce Alibaba, del miliardario Jack Ma, insieme a Hony Capital e Citic Private Equity. Nuovi fondi sono arrivati anche da uno dei primi investitori della startup, la compagnia di noleggio auto Didi Chuxing.

Per il settore del bike sharing si tratta del finanziamento più alto mai registrato, superiore ai 600 milioni di dollari raccolti il mese scorso da Mobike, altra realtà cinese in espansione.

Come riferito da Bloomberg, Ofo ha attualmente una flotta di 6,5 milioni di biciclette gialle in 150 città di 5 Paesi. Grazie alle nuove risorse, l'azienda punta a raggiungere l'obiettivo di arrivare a 20 milioni di bici in 200 città di 20 Paesi entro il 2017.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA