Costa, lavorare ad un cuneo fiscale ambientale

Ministro, per premiare chi produce senza inquinare

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 12 FEB - "Costruire un sistema di fiscalità ambientale, un cuneo fiscale ambientale per premiare chi vuole essere ambientalmente virtuoso". E' uno degli obiettivi a cui mira il ministro dell'Ambiente Sergio Costa che ne ha parlato, ieri, con il segretario generale dell'Ocse Angel Gurria. Lo ha detto lo stesso Costa al question time alla Camera rispondendo ad una interrogazione sulla proposta di introduzione di una tassa sulle emissioni di CO2 nell'Unione Europea.

Il ministro ha spiegato che "in Europa già stiamo discutendo di prezzare il carbonio che proviene dai Paesi extra Ue" perchè c'è il rischio che "in Europa produciamo beni a tutela prezzata e invece fuori dall'Ue vengono prodotti in modo non conforme da punto di vista ambientale che avranno un prezzo più basso" sul mercato. E' comunque un discorso che "va armonizzato con l'Organizzazione mondiale del commercio".

Costa ha anche detto di aver rivolto a Gurria "la richiesta di avviare una riflessione congiunta sul concetto di ecologia integrale, elemento al centro della campagna 'Green Italy' con l'obiettivo di mettere il cittadino nelle condizioni di comprendere che la lotta al cambiamento climatico non può essere condotta in maniera isolata, ma dovrebbe includere anche la prospettiva sociale ed economica. Gurria ha accolto favorevolmente l'iniziativa". Dunque, il ministro ha rilevato la necessità di andare "oltre il profilo economico" in quello "più di ecologia integrale, che rispetta la socialità di produzione" evitando cioè lo sfruttamento di "bambini e donne che lavorano fuori dal nostro continente". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie