Festa degli alberi al Mipaaf, Bellanova domani pianta leccio

Al ministero attesi vescovo Rieti Pompili e Petrini (Slow Food)

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 27 NOV - L'appello di Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, Stefano Mancuso, Monsignor Pompili, a nome delle Comunità Laudato sì, a piantare 60 milioni di alberi in Italia per combattere la crisi climatica era stato raccolto dalla Ministra Teresa Bellanova nel settembre scorso. "C'è in gioco il futuro di tante specie", aveva detto la Ministra, "compresa la nostra. Gli obiettivi sostenibili del Millennio sono il nostro punto di riferimento ma per raggiungerli servono azioni concrete di ognuno''. Così domani, giovedì 28 novembre, alle 9, al Mipaaf, sarà Festa dell'albero con la messa a dimora di un leccio, nell'aiuola di fronte al Ministero, via XX Settembre, lato Largo Santa Susanna.

"Piantare quest'albero al Ministero significa dire qualcosa di molto preciso: piantare alberi nelle città in un intreccio con i boschi esistenti è importante perché consente di concorrere a contrastare in modo efficace la crisi climatica rinaturalizzando intere porzioni di territorio abbandonato e trascurato; creare veri e propri boschi urbani, connetterli con i boschi delle nostre aree interne, curarli tutti secondo i principi della gestione forestale sostenibile è un imperativo etico ineludibile", afferma la Ministra Bellanova che domattina sarà con Carlo Petrini, Stefano Mancuso, il Vescovo di Rieti Monsignor Domenico Pompili e la Direttrice generale delle foreste del Mipaaf Alessandra Stefani.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA