Prorogato blocco diesel a Torino ed Emilia R., stop auto a Napoli

Continuano gli sforamenti dei livelli di polveri sottili

Redazione ANSA TORINO

Torino. Prosegue fino a lunedì 25 febbraio l'applicazione a Torino del primo livello emergenziale - il cosiddetto livello arancio - delle misure antismog concordate tra Regioni e grandi Città del Nord Italia. Fermi in garage dalle 8 alle 19 i diesel Euro4, con orario ridotto (8,30-14, 16-19) per i mezzi commerciali. In vigore anche le misure a carattere permanente, con il blocco totale degli Euro0 di qualsiasi tipo (0-24, sette giorni su sette) e parziale dei diesel Euro1, 2 e 3 dalle ore 8 alle ore 19 - dalle ore 8.30 alle ore 14 e dalle ore 16 alle ore 19 per i veicoli commerciali - dal lunedì al venerdì.

Emilia Romagna. Confermate e prorogate fino a lunedì 25 febbraio le misure emergenziali antismog in Emilia-Romagna, con l'aggiunta della provincia di Forlì-Cesena. I provvedimenti scattano da venerdì 22 per la persistenza dell'aumento diffuso delle concentrazioni di PM10, a partire dall'area occidentale della regione, che ha portato al superamento della soglia di legge. Tra i valori più elevati registrati, i 112 ug/m3 a Ferrara e 95 ug/m3 a Modena il 20 febbraio. Le misure prevedono l'estensione dei limiti alla circolazione anche ai veicoli Diesel Euro 4.

Napoli. Venerdì 22 stop alla circolazione veicolare a Napoli sull'intero territorio cittadino dalle 9 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 19,30. Lo prevede l'ordinanza sindacale emessa in considerazione dei bollettini quotidiani emessi dall'Agenzia per l'ambiente Arpa Campania della rete regionale di monitoraggio della qualità dell'aria, che hanno indicato l'avvenuto superamento del limite per le Pm10 in due centraline. Esclusi dalle limitazioni la rete autostradale nei tratti ricadenti nel Comune di Napoli, il raccordo A1 Napoli-Roma, il raccordo A3 Napoli-Salerno, la strada regionale ex Ss 162 e il raccordo viale Fulco di Calabria. Restano valide le deroghe già previste in caso di stop per smog.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA