Appello imprese e Ong a leader Ue, emissioni zero entro 2050

Richiesta alla vigilia di negoziati su efficienza e rinnovabili

Redazione ANSA BRUXELLES

(ANSA) - Ue a 'emissioni zero' al più tardi nel 2050, target 2030 di consumo di rinnovabili e risparmio energetico al 35%, con revisione entro il 2020 dei contributi nazionali di taglio delle emissioni previsti dall'accordo di Parigi. E' l'appello di un gruppo di imprese, enti locali e Ong di tutta Europa, in una lettera indirizzata ai leader europei e alla Commissione Ue. Tra i firmatari, organizzazioni che rappresentano imprese come Coca-Cola, Iberdrola e Unilever, rappresentanti di municipi come Gent (Belgio), investitori istituzionali sul cambiamento climatico e associazioni come Legambiente. La dichiarazione arriva alla vigilia della giornata Ue dedicata al dialogo di Talanoa sul clima che coinvolge la società civile, e dell'ultimo ciclo di negoziati sulla legislazione energetica Ue per il 2030, entrambi in programma domani.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA