Unicef, 17 milioni di bambini respirano aria molto inquinata

Quasi tutti in Asia, valori 6 volte sopra limiti fissati da Oms

Redazione ANSA ROMA

Sono circa 17 milioni i bambini con meno di un anno di età che vivono in aree in cui l'inquinamento atmosferico è di almeno sei volte superiore ai limiti internazionali fissati dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Questi bambini respirano aria tossica che mette potenzialmente a rischio il loro sviluppo cerebrale. Lo rivela uno studio dell'Unicef.

Attraverso le immagini satellitari, è stato rilevato che in Asia Meridionale si trova il maggior numero di bambini che vivono in aree duramente colpite, 12,2 milioni. Nella regione dell'Asia dell'Est e del Pacifico vivono altri 4,3 milioni di bambini in aree in cui l'inquinamento supera di 6 volte i limiti.

"Le sostanze inquinanti non solo danneggiano i polmoni in via di sviluppo nei bambini: possono danneggiare permanentemente il loro sviluppo cerebrale -, ha dichiarato Anthony Lake, Direttore generale dell'UNICEF -. Proteggere i bambini dall'inquinamento atmosferico dà benefici a loro e alle loro società, perché si riducono i costi dell'assistenza sanitaria, si incrementa la produttività e si crea un'ambiente più sicuro e pulito per tutti". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA