Parte campagna anti-chimica nel piatto

Video mostra grado contaminazione pesticidi per una famiglia

Redazione ANSA

Parte la campagna #ipesticididentrodinoi, con un video che mostra il grado di contaminazione di una 'normale' famiglia italiana (romana, con abitudini alimentari nella media) rispetto ad alcuni tra i pesticidi ed erbicidi più utilizzati in agricoltura (come glifosato, clorpirifos e piretroidi). La campagna fa parte di 'Cambia La Terra', progetto di informazione contro i pesticidi voluto da Federbio con Isde-Medici per l'Ambiente, Legambiente, Lipu e Wwf, e coordinato da un comitato dei garanti di cui fanno parte singole personalità del mondo della ricerca.



Obiettivo dell'esperimento sociale - viene spiegato - è dimostrare quanto l'assunzione di pesticidi possa essere influenzata dalla dieta: così una famiglia di 4 persone (i genitori, Marta e Giorgio assieme ai loro bambini, Stella di 9 anni e Giacomo di 7) ha accettato di fare il test sulla presenza o meno di pesticidi nelle urine e, dopo 15 giorni di dieta 100% bio, quindi totalmente priva di chimica di sintesi, ripetere le analisi per verificare la differenza tra prima e dopo.

Tutta la campagna #ipesticididentrodinoi è online e tutti possono seguire giorno dopo giorno, attraverso video e post della famiglia, l'evolversi della dieta. Il 30 novembre saranno presentati i risultati finali e si proverà a rispondere alla domanda se è possibile, con solo 15 giorni a 'zero pesticidi' ridurre o eliminare la quantità di contaminazione che assorbiamo quotidianamente attraverso gli alimenti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA