Responsabilità Editoriale Gruppo Italia Energia

Batterie e-car, l’Europa lancia la sua piattaforma per la ricerca

Ristori (DG Energia): “Innovazione chiave per diventare leader nel settore. Gli interessi economici sono enormi” (articolo di Quotidiano Energia)

Quotidiano Energia - La ricerca sulle batterie europea non vuole parlare solo tedesco. A stretto giro dal maxi-investimento in questo senso annunciato da Berlino, infatti, la Commissione Ue ha lanciato ieri in occasione degli Industry Days 2019 la “Piattaforma europea per la tecnologia e l’innovazione delle batterie”, che vuole porsi come il braccio R&S della Battery Alliance Ue.

L’iniziativa, guidata dall’associazione europea per lo storage (Ease) insieme a InnoEnergy e all’alleanza Ue per la ricerca (Eera) - con il supporto di Zabala Innovation e Clerens Consulting - intende raccogliere tutti i soggetti pubblici e privati attivi lungo la catena del valore degli accumulatori. “La piattaforma supporterà la ricerca e l’innovazione per tutte le tecnologie delle batterie”, spiega la Commissione, sottolineando inoltre che il progetto potrà “consolidare la base dell’industria del settore, con nuove opportunità di crescita e posti di lavoro”.

“La Ue non vuole essere solo un consumatore di batterie, vuole diventare un leader di mercato in un comparto che vale fino a 250 miliardi di euro entro il 2025”, spiega il direttore generale della DG Energia, Dominique Ristori, “per questo la chiave è la ricerca e l'innovazione”. “L'interesse economico in gioco è enorme e il ruolo e l'importanza di queste tecnologie aumenteranno sempre di più”, conclude Ristori.

L’evento di presentazione della piattaforma è stato organizzato congiuntamente dalla Battery Alliance Ue, da InnoEnergy e da Transport & Envoronment e ha visto la partecipazione tra gli altri di Umicore, Northvolt e Renault.