Responsabilità Editoriale Gruppo Italia Energia

Prezzi carburanti, ritocchi al rialzo

Si muovono IP e Q8. Quotazioni in Mediterraneo senza scosse

Quotidiano Energia - Rialzi avanti sulla rete carburanti italiana. Dopo l’intervento di ieri di Eni, infatti, oggi sono IP e Q8 a ritoccare all’insù i prezzi raccomandati di benzina e diesel: la prima di 0,5 cent e la seconda di 1 cent. Intanto, si ferma la crescita osservata nelle due precedenti sedute delle quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo.

Sul territorio, prezzi praticati di nuovo con tendenza alla crescita a valle degli ultimi movimenti delle compagnie. In particolare, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della verde è pari a 1,505 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,503 a 1,527 euro/litro (no-logo a 1,489). Il prezzo medio praticato del diesel è a 1,441 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,441 a 1,463 euro/litro (no-logo a 1,423).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,644 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,630 a 1,745 euro/litro (no-logo a 1,542), mentre per il diesel la media è a 1,579 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie tra 1,585 a 1,674 euro/litro (no-logo a 1,474). Il Gpl, infine, va da 0,640 a 0,665 euro/litro (no-logo a 0,636).