Arriva il freddo, temperature in picchiata al Centro Sud

Ma durerà poco. A Capodanno l'aria sarà di nuovo mite

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Arriva il freddo e per le regioni del Centro-Sud sarà la prima vera ondata della stagione che porterà un brusco calo termico. Ma questa svolta invernale durerà poco e già per Capodanno le temperature torneranno già a salire. 

A portare questo vortice polare, spiegano gli esperti di 3bmeteo, "è un vasto e robusto campo di alta pressione si sta estendendo dall'Europa sudoccidentale verso la Scandinavia innescando una massiccia discesa di correnti fredde di origine polare che con traiettoria nordest-sudovest hanno ormai raggiunto la Penisola Balcanica. Il passo per attraversare anche l'Adriatico e riversarsi sull'Italia è breve e ciò avverrà già dalla serata di venerdì, per poi dilagare su molte nostre regioni nel corso dell'ultimo weekend del 2019".

Dello stesso avviso anche i meteorologi di Meteo Expert, secondo cui "l'arrivo di venti freddi nord-orientali nel fine settimana darà luogo a un brusco calo delle temperature che al Centro-Sud si porteranno su valori pienamente invernali e anche inferiori alla norma. Tra sabato e domenica, infatti è attesa la prima ondata di freddo della stagione al Centro-Sud con delle nevicate fino a quote molto basse sulle regioni centrali adriatiche e al Sud".

La fase di tempo perturbato e freddo non durerà molto, spiegano ancora da Meteo Expert, "la prossima settimana una robusta area di alta pressione si allungherà su Europa occidentale e Mediterraneo centrale, su cui trascinerà una massa d'aria di nuovo molto mite. Si prospetta quindi - concludono - un Capodanno e un inizio del 2020 caratterizzati da tempo nel complesso stabile e da temperature in risalita con valori eccezionalmente miti al Nord e regioni centrali tirreniche (valori anche di 10-12 gradi sopra la norma sulle Alpi occidentali)".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA